CON VOCE DI NILDE | BOLOGNA

Il docufilm “CON VOCE DI NILDE” è dedicato a Nilde Iotti, prima presidente donna della Camera dei Deputati, realizzato dalla regista Emanuela Piovano.

La proiezione all’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna il 15 dicembre 2022  in viale Aldo Moro di Bologna con la presenza della regista. 

Quarantacinque minuti che riassumono oltre mezzo secolo di storia: dai banchi dell’Università cattolica allo scranno più alto di Montecitorio, con intorno un’Italia che cambia, passando dalla dittatura fascista fino ai movimenti di emancipazione degli anni ’70-’80.”  “Il film, del 2022, è prodotto da Kitchenfilm per la Fondazione Gramsci e la Fondazione Nilde Iotti e racconta una Nilde Iotti internazionale, ritratta fra i grandi del ‘900 come nel quadro “I funerali di Togliatti” di Renato Guttuso. I discorsi dell’ex Presidente della Camera punteggiano le immagini di repertorio, molte delle quali fino a ora inedite.”  Cronaca Bianca del 16/12/2022.

CON VOCE DI NILDE – AULA MAGNA – LA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 

Il nuovo docufilm “Con voce di Nilde”, di Emanuela Piovano, con Anna Bonasso, è stato realizzato per Fondazione Gramsci e Fondazione Nilde Iotti, a partire dalle preziose registrazioni dei discorsi di Nilde Iotti Custoditi dall’Associazione Enrico Berlinguer e con materiali di repertorio degli archivi RAI TECHE e AAMOD. 

Con voce di Nilde, in anteprima il 13 giugno 2022 in occasione  del Convegno  “L’eredità di Nilde Iotti” nell’Aula Magna della Sapienza dell’Università di Roma e dell’inaugurazione della mostra multimediale dedicata alla prima donna nella storia a diventare Presidente della Camera. 

Il convegno è stato aperto dai saluti istituzionali della rettrice Antonella Polimeni, della ministra per le Politiche giovanili Fabiana Dadone, del ministro del Lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando e della vicepresidente della Camera dei Deputati Maria Edera Spadoni

Sono intervenuti Silvio Pons, presidente della Fondazione Gramsci e Livia Turco, presidente della Fondazione Nilde Iotti; ha partecipato Marisa Malagoli Togliatti.

TRE IN TRENO PER L’EUROPA E UN POLLO|CONVEGNO L’EUROPA DELLE DONNE |FONDAZIONE NILDE IOTTI

4 maggio 2019

Livia Turco:

“Le donne possono cambiare l’Europa,

siano protagoniste”

Convegno a Roma della Fondazione Nilde Iotti il 4 maggio alla Casa Internazionale delle Donne

 Il corto “Tre in treno per l’Europa (e un pollo)”, l’omaggio della regista Emanuela Piovano per la Fondazione, in anteprima al convegno

Ispirato ad una testimonianza orale di Altiero Spinelli raccolta da Lucio Levi narra che la prima stesura del Manifesto di Ventotene, redatta tra il 1941 e il 1943, fosse stata scritta su cartine di sigarette, nascoste nel ventre di un pollo arrosto e portato sul continente da Ursula Hirschmann.

Ripropone testualmente le parole di alcune madri fondatrici dell’Europa, da Ursula Hirschmann a Nilde Iotti. L’idea era di far risuonare questi testi, presi da discorsi ufficiali, memoriali o articoli, come fossero il ricordo di tre donne di generazioni diverse, che stanno viaggiando su un treno. Interpretate da Anna Bonasso (signora), Giula Candeloro (ragazza) e Ginevra Padula (bambina). Le accompagniamo per un breve tratto (15 minuti) nell’arco di una giornata, rievocando tutto il novecento e gli sforzi fatti per giungere ad una unione europea non ancora compiuta. La metafora del viaggio, grazie anche ai preziosi materiali raccolti dall’Archivio Nazionale del cinema e dall’Archivio delle Ferrovie dello stato, fa da contrappunto alle voci narranti delle tre passeggere.