FÉLICITÉ | CINEMA AURORA SAVIGLIANO (CN)| OSPITE EMANUELA PIOVANO |PROGETTO MOVIE TELLERS

Spazio Casa Piemonte – Torino


Per il PROGETTO MOVIE TELERS – OTTOBRE 2018

Lunedì 15  ottobre ore 21.15

Cinema Aurora di SAVIGLIANO in provincia di Cuneo

Sarà ospite Emanuela Piovano, regista e distributrice per l’Italia del film “FÉLICITÉ” con la Kitchenfilm.

Le proiezioni  di FÉLICITÉ continuano nel territorio piemontese nei giorni:

>VALENZA (AL) – Cineteatro Sociale >mercoledì 17, ore 21.15

>BARGE  (CN)– Cinema Comunale >  lunedì 22, ore 21.15

>ALESSANDRIA – Cinema Kristalli  >giovedì 25, ore 21.15

>CUNEO – Cinema Monviso  >martedì 30, ore 18.00

 

Carlo Griseri che ha intervistato il regista Alain Gomis  ospite al cinema Verdi di Candelo giovedì 11 con il suo film FÉICITÉ  il racconta su facebook: “Il suo film è una meraviglia, lui un regista eccezionale”

 

FÉLICITÉ| ALAIN GOMIS – EMANUELA PIOVANO | CINEMA VERDI CANDELO (BI)

11 ottobre 2018

Félicité  nella  2^ edizione della rassegna 

Progetto Movie Tellers – Narrazioni cinematografiche”.

Dopo TORINO Sala Il Movie lunedì 1 ottobre, ASTI nella Sala Pastrone e a CHIERI  al Cinema Splendor martedì 9 ottobre il film di Alain Gomis 

FÉLICITÉ 

sarà l’11 ottobre alle ore 21:00  

al CINEMA VERDI di CANDELO (BIELLA) 

Saranno presenti il regista Alain Gomis insieme a Emanuela Piovano, regista e distributrice per l’Italia di Félicité con Kitchenfilm.

L’obiettivo della rassegna è di promuovere sul territorio regionale, le opere realizzate in Piemonte e mostrare quanto il Piemonte offre in campo cinematografico.

Il film di Alain Gomis, FÉLICITÉ sostenuto del TorinoFilmLab, rappresenta un film internazionale poiché vincitore di parecchi premi, vincitore del Gran Premio della Giuria alla 67a Berlinale e in Nomination agli Oscar 2018.

La rassegna sarà una nuova vetrina per la Kitchenfilm che ripropone nuova uscita in Italia per questo interessante film girato in Kinshasa (Congo).

Alain Gomis (regista originario della Guinea Bissau e del Senegal) ha trovato, dopo una lunga serie di incertezze, in Vero Thsanda Beya una protagonista, alla sua prima apparizione sullo schermo, capace di tenere la scena non solo grazie alla propria voce ma anche a una presenza fisica e a un volto che sanno esprimere forza ma anche tenerezza.  (Giancarlo Zappoli – MYmovies)

 

L’ARTE DELLA FUGA| “AMICI DEL CINEMA -PURA QUALITÀ”| LIVORNO

10 ottobre 2018

La rassegna “Amici del Cinema – Pura Qualità”  ospita la sofisticata commedia francese distribuita per l’Italia da kitchenfilm

“L’arte della fuga”

 ore 21,30  Mercoledi 10 ottobre 2018 al cinema 4 Mori di Livorno 

“IRONIA CINICA E DIALOGHI BRILLANTI PER UNA COMMEDIA DOLCEAMARA CHE ELEGGE LA FUGA AD ARTE DI VIVERE.  – Tratto dall’omonimo romanzo del 1992 dello scrittore americano Stephen McCauley, L’arte della fuga è il secondo lungometraggio di Brice Cauvin che continua a interessarsi alla vita sentimentale di coppie divise tra la stabilità di una relazione consolidata e la ricerca di nuove sensazioni.” (Francesca Ferri – mymovies)

 

“AFFASCINANTE” L’AGE D’OR DES CINE-CLUBS L’AFFAIRE ANNABELLA MISCUGLIO

Condividiamo con piacere la bellissima critica al film

L’età d’oro  con Jour2fête in Francia con il titolo

“L’AGE D’OR DES CINE-CLUBS L’AFFAIRE ANNABELLA MISCUGLIO

https://www.unificationfrance.com/article53518.html?lang=fr

Di seguito la traduzione:

“L’età d’oro dei cinéclub è un momento speciale, con un’atmosfera davvero speciale. Una forma di libertà la cui memoria segna ancora gli spiriti. Questo film spingerà alcuni spettatori (almeno i più anziani, che hanno conosciuto questo tempo benedetto) ad una dolce nostalgia, prendendo in prestito una luce e un’atmosfera, qui perfettamente trasmessa.

Sono sensibile a questa forma di nostalgia, che prende il suo posto interamente nel presente. Questo paradosso che pone la memoria nel cuore di “oggi” e mostra anche l’impatto del passato sul presente, senza mai annoiare …

Seguiamo con piacere, anche se non è così facile per lui, le peregrinazioni di un giovane in preda al ricordo della madre defunta. Che viene a prendere in carico la sua eredità, un cinema all’aperto, di grande bellezza.

Le immagini sono superbe. Il luogo magnifico nella sua semplicità.

In contrasto con la complessità del soggetto, che porta il nostro sfortunato figlio a un dialogo strano e soprannaturale con sua madre, tornata da un aldilà dove sembra aver sempre vissuto.

Libera e anticonvenzionale, questa artista viveva in un vortice di emozioni, passione per la settima arte, di un amore condiviso con gli uomini della sua vita, compagni e figli. Un passato che pesa sul giovane nel momento in cui deve prendere una decisione importante rispetto all’eredità pesante di ricordi e risentimento.

La tecnica cinematografica è qui allo stesso tempo uno strumento e un personaggio.

I flashback si fondono armoniosamente con la trama principale.

Si apprezza la particolare “grana” dell’immagine, testimonianza di un passato non così lontano.

Gli attori ci danno a loro volta scene  teatrali e momenti intimi, recitati con molta naturalezza.

Il tutto invita a sognare e a riflettere sulla difficile questione dell’eredità … tanto temporale che spirituale.

Cosa ci lasciano i nostri genitori? A parte i beni materiali che devono essere gestiti … Cosa rimane del nostro rapporto con il nostro genitore? Quando non abbiamo avuto il tempo di “sistemare tutto” con lui, prima che se ne andasse?

Tante domande che “passano molto bene” in questa storia costruita con l’intelligenza del cuore e la delicatezza di una messinscena che mette in risalto i sentimenti dei due protagonisti. Senza dimenticare di dare tutto lo spazio agli altri.

Un film piacevole, che tratta di un soggetto non così facile … con eleganza. Affascinante.”

FÉLICITÉ | CINEMA SALA PASTRONE – ASTI

09 ottobre 2018

Félicité al cinema Sala Pastrone di Asti

Martedì  9 ottobre ore 21:15

Félicité di Alain Gomis,  il film vincitore della 67a edizione della Berlinale  ORSO D’ARGENTO 2017 Gran Premio della Giuria, vincitore di ben 6 premi agli AMAA 2017,  tra i 9 titoli per la nomination a Miglior Film Straniero per 90a edizione agli OSCAR 2018. Distribuito in Italia da Kitchenfilm partecipa alla grande rassegna regionale Movie Tellers – Narrazioni Cinematografiche.

Félicité è una cantante congolese che viene sconvolta dall’incidente del figlio. Riuscirà a superare il proprio smarrimento e a ritrovare sé stessa grazie all’amore.

Véro Tshanda Beya protagonista di FÉLICITÉ

 

FÉLICITÉ PROGETTO MOVIE TELLERS 2018| FOTO CONFERENZA STAMPA

1 ottobre  2018

FÉLICITÉ il film di Alain Gomis scelto per la 2^ Edizione Progetto Movie Tellers – Narrazioni cinematografiche – Ottobre 2018.

La rassegna propone 12 film realizzati in Piemonte, un grande evento regionale che va dal 1 al 31 ottobre con ben 130 proiezioni in 25 città.

Alla Conferenza Stampa allo Spazio Casa Piemonte_ Slow Food del 21 settembre Palazzo della Regione di Torino, sono intervenuti: Alessandro Gaido (Presidente Associazione Piemonte Movie, Paolo Manera  (Direttore Film Commission Torino Piemonte),  Mercedes Fernandez Alonso (Managing Director TorinoFilmLab), Paolo Tenna (Ad di FIP-consigliere Istituto Luce -Cinecittà), Arrigo Tomelleri, (delegato nazionale del Piccolo Esercizio ANEC)

Il super premiato FÉLICITÉ distribuito da Kitchenfilm per l’Italia è il primo film ad aprire  la rassegna il 1 ottobre alle ore 18 presso la sala IL MOVIE al Cineporto di Torino via Cagliari, 40.

  • 90° OSCAR 2018 – TRA I 9 TITOLI PER LA NOMINATION A MIGLIOR FILM STRANIERO
  • 23° LES PRIX LUMIÈRES DELLA STAMPA INTERNAZIONALE 2018 – TRA I SEI TITOLI PER LA NOMINATION – MIGLIOR FILM – MIGLIOR REGIA ALAIN GOMIS – MIGLIOR FOTOGRAFIA CÉLINE BOZON
  • 53° EDIZIONE CHICAGO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2017 – PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA SILVER HUGO
  • 29° PALM SPRING INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2018 – PREMIO FIPRESCI-MIGLIOR FILM STRANIERO
  • 67° BERLINALE ORSO D’ARGENTO GRAN PREMIO DELLA GIURIA  FESTIVAL DEL CINEMA BERLINO 2017
  • PREMIO FESPACO 2017 BURKINA FASO
  • AFRICAN MOVIE ACADEMY AWARDS (AMAA) 2017 – MIGLIOR FILM – MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA – MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA – MIGLIOR SCENEGGIATURA – MIGLIOR COLONNA SONORA – MIGLIOR FILM IN LINGUA AFRICANA
  • TFL PREMIO AUDIENCE DESIGN FUND 2016

FREE TO RUN| RASSEGNA “IL 68 A VIA L’AQUILA 68” CINEMA AQUILA DI ROMA

 

25 settembre 2018

Free to run del regista Pierre Morath è un film documentario che racconta per la prima volta la storia della corsa con video storici e interviste a Bobbi Gibb, Kathrine Switzer, Noel Tamini, Fre Lebow, Steve Prefontaine, Franck Shorter.

Il film racconta la storia di un’attività, la corsa, che è diventata sinonimo di libertà, di uguaglianza tra i sessi e di emancipazione femminile. Negli anni ’60 era raro vedere gente correre per le strade o nei parchi, alle donne era vietato e gli uomini che lo facevano venivano considerati eccentrici. Kathrine Switzer è stata la prima donna a partecipare alla maratona di Boston nel 1967 e dieci anni dopo, nel 1984, la maratona donne è diventata sport olimpico. (La Repubblica)

FREE TO RUN distribuito per l’italia dalla Kitchenfilm con la voce di Linus verrà proiettato nella rassegna

Il ’68 a via L’Aquila 68

Mercoledì 25 settembre 2018 alle ore 20:00

al cinema Aquila di Roma

FREE TO RUN – Linus: “Nella corsa c’è il sentimento” 

FREE TO RUN – Linus: “I pionieri della corsa” 

FREE TO RUN – Linus: “I miei 20 anni di corsa” 

L’intento è di creare un percorso culturale e didattico su di un anno importante che ha segnato un’epoca e le generazioni a seguire.

Il progetto è un focus tematico prodotto dalla Cinema Mundi Cooperativa Onlus per il Nuovo Cinema Aquila di Roma.

Un calendario ( dal 24 settembre al 3 ottobre ) ricco di eventi, proiezioni, performance multimediali, retrospettive e incontri con autori, attori e produttori.