IL CINEMA DOPO IL COVID

In collaborazione del Cinema Verdi e del Comune di Candelo (dal 16 ottobre al 6 novembre) parte la mostra «Ritratti di cinema: la sala, il lavoro, il pubblico» del fotografo Diego Dominici, allestita con materiale di archivio di Arrigo Tomelleri e curata da Alessandro Gaido.

Occasione per un importante 

Convegno 

Venerdì 22 ottobre 2021 alle 17:30

«Il cinema dopo il Covid – Sale, piattaforme, produzioni» 

Interverranno: 

Paolo Manera (Film Commission Piemonte)

Domenico Dinoia (presidente Fice)

Antonio Sancassani (cinema Mexico di Milano)

Emanuela Piovano (vicepresidente Anac, regista, kitchenfilm) 

Arrigo Tomelleri (presidente Anec Piemonte e Valle d’Aosta)

 Dopo il convegno, alle ore 21:00  i registi Stefano D’Antuono e Bruno Ugioli presenteranno

 «Manuale di storie dei cinema», un film sui tanti locali di Torino, attivi e scomparsi.

IO, LUI, LEI E L’ASINO | FIRENZE | FRANCE ODEON ÉTÉ – ESTATE 2021

France Odeon Été (22, 23, 24 settembre 2021) tre giorni di cinema francese a Firenze in attesa del XIII edizione del festival internazionale “FRANCE ODEON”

Giovedì 23 settembre l’esilarante commedia 

 IO, LUI, LEI E L’ASINO

“Antoinette dans les Cévennes”

di Caroline Vignal

alla presenza della regista Caroline Vignal e della distributrice italiana Emanuela Piovano per la Kitchenfilm con successo ancora nelle sale italiane e su cinekit.it

TRUE MOTHERS | ANTEPRIMA | FICE INCONTRI DI CINEMA D’ESSAI 2021 | MANTOVA

La kitchenfilm presenta in anteprima agli INCONTRI DEL CINEMA D’ESSAI – XXI EDIZIONE 27-30 settembre 2021 

MERCOLEDI 29 SETTEMBRE

MANTOVA CINEMA MIGNON  

Via Gaetano Benzoni 22

Ore 19,00

TRUE MOTHERS

di Naomi Kawase con Arata Iura, Hiromi Nagasaku, Taketo Tanaka

Cannes Label 2020, Kitchen Film, Giappone 140’

DAL GIAPPONE ARRIVA IN ITALIA UN’ALTRA MEDAGLIA D’ORO

Il film TRUE MOTHERS di Naomi Kawase già candidato all’OSCAR

“True Mothers è una storia sul come forgiare il proprio destino: come se, dopo la pioggia, arrivasse una luce radiosa a purificare il mondo. Tutti sono figli di qualcuno, ognuno ha una madre che l’ha partorito. E, proprio per questo, il nucleo di questa storia dovrebbe toccare il cuore delle persone. Perché le fondamenta del mondo stanno nei cuori, visti in questo caso da un’anima pura che crede nella bellezza di ciò che la circonda“.  

Naomi Kawase

Tratto dal romanzo del 2015 della scrittrice Mizuki Tsujimura, True mothers porta la grande cineasta giapponese a riaffrontare uno dei temi alla base del suo cinema (esplorato con documentari e film) e legato alla sua vita, essendo stata abbandonata dai genitori naturali, e poi adottata e cresciuta dai prozii.

ANSA CULTURA  (Francesca Pierleoni)

LAURE CALAMY | MIGLIORE ATTRICE |

La Kitchenfilm si congratula con Laure Calamy che ha ricevuto a Venezia il PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE ATTRICE.

In distribuzione con la Kitchenfilm nelle sale italiane e su cinekit.it  una curiosa e divertente commedia romantica in cui Laure Calamy ha meritato il César come attrice protagonista nel film “IO, LUI, LEI E L’ASINO”. 

Troverete una Laure Calamy che incanta perché interpreta una figura complessa, goffa, insicura, scombinata, quasi ridicola, appassionata e inconsapevolmente coraggiosa.

Da vedere!

IL NOSTRO LEONE D’ORO

A VENEZIA HA VINTO IL FILM
TRATTO DA UN ROMANZO DI ANNIE ERNAUX,
COME L’AMANTE RUSSO (PASSION SIMPLE)

Le opere di Anne Ernaux fanno centro al cinema perché raccontano avvenimenti che hanno segnato la sua vita e la libertà femminile. 

Il film  «L’Evénement» diretto da Audrey Diwan vince il Leone d’oro a Venezia 2021, un racconto sull’aborto basato sul romanzo autobiografico di di Annie Ernaux.

Come “ L’amante russo” diretto dalla regista libanese Danielle Arbid basato sul romanzo Passione semplice di Anne Ernaux tradotto nel 1992 in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Giappone fece molto scalpore per il timbro eversivo ed erotico.

Nelle sale italiane e su cinekit.it  da vedere

Il film magistralmente interpretato da Laetitia Dosch racconta la sottomissione assoluta e volontaria di una donna intelligente ed emancipata ai desideri e alle esigenze di un uomo complicato, scorbutico e sfuggente, interpretato dal russo Sergei Polunin, stella del balletto e in quanto tale, per la sua perfetta conoscenza del corpo, ha interpretato le scene di sesso in maniera non banale.”  (Bookciack Magazine – Anna Tito)

Penso che Annie Ernaux sia una donna libera.” La descrive così la regista. “Effettivamente, nel 1992, fu attaccata, insultata, disprezzata dalla stampa che la accusava all’epoca di strisciare davanti a un uomo, di passare questi pomeriggi ad aspettare un uomo, di essere una donna sottomessa. A queste polemiche lei rispondeva: “Penso che quando ami non hai limiti. Aspetto un uomo come un uomo può aspettare una donna. Non è il fatto che io sia una donna, è il fatto di essere innamorata”.

“Pur se presentato in piena era di #MeToo, la critica del Festival di Cannes dello scorso anno lo ha non poco applaudito, riconoscendone l’altissimo livello, anche per la capacità di raccontare nel dettaglio la “banalità” della passione, con i suoi momenti sublimi e il logorio dell’attesa, da cui risulta un formidabile ritratto di donna in preda al proprio desiderio.”

(Bookciak Magazine – Anna Tito)

NAPOLI | PALAZZO GRENOBLE | ANTEPRIMA “IO, LUI, LEI E L’ASINO” IN PRESENZA DELLA REGISTA CAROLINE VIGNAL

12 giugno 2021

Nell’ambito dell’undicesima edizione di Rendez-Vous, Festival del nuovo cinema (in corso a Roma).

Sabato 12 giugno alle ore 19 in esclusiva per la Campania all’Institut Français Napoli (Palazzo Grenoble, Via Crispi, 86)  in anteprima la commedia francese “Io, lui, lei e l’asino” con la presenza della regista francese Caroline Vignal e la distributrice per l’italia Emanuela Piovano – kitchenfilm.

La visione del film sarà preceduta dai saluti del console di Francia a Napoli Laurent Burin des Roziers e la produttrice Antonella Di Nocera che dialogheranno con la regista al termine della proiezione. 

L’evento è un’iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, realizzata dall’Institut Français Italia con UniFrance, organizzata con Kitchenfilm con il sostegno di LVMH e BNL.

“Io, lui, lei e l’asino” (titolo originale “Antoinette dans les Cévennes”) è una commedia neo-western femminista che ha entusiasmato il pubblico e la critica al Festival di Cannes 2020 e ha premiato la protagonista, Laure Calamy, conosciuta in Italia per il suo ruolo di Noémie nella serie “Chiami il mio agente!”, con il Premio César 2021 come migliore attrice. 

Il film racconta la storia di Antoinette che aspetta da mesi l’estate e la promessa di una settimana romantica con il suo amante Vladimir, ma lui all’ultimo momento annulla: sua moglie ha prenotato un’escursione in famiglia nelle Cévennes con un asino! Scaricata, Antoinette per ripicca decide di partire e fare anche lei il cammino di Stevenson. Al suo arrivo, nessun Vladimir, ma un certo Patrick, un asino testardo, che la accompagnerà nel suo particolare viaggio.

L’AMANTE RUSSO |  IO LUI LEI E L’ASINO|CINETECA DI BOLOGNA

NELL’AMBITO XI EDIZIONE DI RENDEZ-VOUS FESTIVAL DEL NUOVO CINEMA FRANCESE 2021

L’AMANTE RUSSO 

(Passion simple , Francia-Belgio/2020) di Danielle Arbid (99’)

VERSIONE ORIGINALE CON I SOTTOTITOLI IN ITALIANO

LUMIÈRE | SALA MASTROIANNI                          Ore 17:45 Sabato 12 giugno

LUMIÈRE | PIAZZETTA PIER PAOLO PASOLINI  Ore 20:30 Domenica 13 giugno

LUMIÈRE | SALA SCORSESE                                Ore 20:30 Domenica 13 giugno

IO , LUI, LEI E L’ASINO

(Antoinette dans les Cévennes, Francia/2020) di Caroline Vignal (95’)

VERSIONE ORIGINALE CON I SOTTOTITOLI IN ITALIANO

LUMIÈRE | SALA SCORSESE                              Ore  22:00 Sabato 12 giugno

LUMIÈRE | SALA SCORSESE                              Ore 18:00 Lunedi 14 giugno

IO, LUI, LEI E L’ASINO | L’AMANTE RUSSO | CINEMA MASSIMO DI TORINO

Organizzato nell’ambito RENDEZ-VOUS FESTIVAL DEL CINEMA FRANCESE i nuovi film imperdibili distribuiti da kitchenfilm al Cinema MASSIMO di Torino via Verdi,

IO, LUI, LEI E L’ASINO di Caroline Vignal 

VENERDÌ 11 GIUGNO – 21.00 

Selezione ufficiale al 73° Festival di Cannes 2020

Con la sensazionale protagonista Laure Calamy Premio César 2021 per la migliore attrice.

L’AMANTE RUSSO di Danielle Arbid

SABATO 12 GIUGNO – 16.00 

Selezione ufficiale al 73° Festival di Cannes 2020. 

Protagonista l’intensa e magnetica Laetitia Dosch, astro nascente del cinema francese. L’attrice ha conquistato a Cannes la Caméra d’Or per Jeune Femme di Léonor Serraille Rendez-Vous 2018.

IN SCENA LE DONNE DEL CINEMA FRANCESE | RENDEZ-VOUS FESTIVAL DEL NUOVO CINEMA FRANCESE 2021

Sarà la casa di distribuzione Kitchenfilm ad inaugurare l’undicesima edizione del Rendez-Vous Festival del Nuovo Cinema Francese 2021

con il film in anteprima  “Io, lui, lei e l’asino”alla presenza della regista Caroline Vignal

e con l’anteprima  “L’amante russo” tratto dallo scandaloso racconto autobiografico dellla scrittrice Annie Ernaux alla presenza della regista franco-libanese Danielle Arbid. 

L’iniziativa è presente a Roma al Cinema Nuovo Sacher dal 9 al 13 giugno e con le selezioni speciali alla Cineteca di Bologna, a Napoli Istituto francese e al Cinema Massimo di Torino.

I due film distribuiti da kitchenfilm saranno disponibili sulla piattaforma CINETIK e nelle migliori sale italiane rispettivamente dal 10 e dal 17 giugno.

LIVE OROSIA

Giovedì 3 giugno 2021 dalle 18,00 alle 19,30

nell’ambito delle
GIORNATE EUROPEE DELL’ABITARE COLLABORATIVO

LIVE con visione del film

QUELLA COSA LI’
Alla ricerca delle buone relazioni – Capitolo 1

Intervengono:
Susanna Cielo, Chiara Cellini, Emanuela Piovano,
Giulia Bonavolontà, Matteo Michelizza
con i protagonisti
Alfredo Camozzi, Giorgia Lattuca, Riccardo Clemente, Diana Bargu
Presenta
Andrea Stagliano della RIVE