TRE IN TRENO PER L’EUROPA E UN POLLO| CINEMA LA COMPAGNIA | 41° FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA E DONNE 2019


24 Novembre 2019

“TRE IN TRENO PER L’EUROPA E UN POLLO” di Emanuela Piovano verrà proiettato il prossimo 24 novembre  alle ore 15  al cinema LA COMPAGNIA di Firenze  alla presenza della regista per l’edizione  “MADRI DELLE STORIE ” al  41° FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA E DONNE 2019.

Tre in treno per l’Europa e un pollo di Emanuela Piovano, Italia, 2019, 15

Tre donne di diverse generazioni viaggiano su un treno. Fuori scorre la storia dell’Italia attraverso le immagini dall’Archivio delle Ferrovie di Stato e dell’Archivio di Stato.  Metafora della nascita della nuova Europa e ricordo del pollo arrosto che permise alla copia miniaturizzata del Manifesto di Ventotene di evadere, portata in treno da Ursula Hirschmann.

 

 

UNA VITA VIOLENTA NOMINATION | XI EDIZIONE | GRAN PREMIO INTERNAZIONALE DEL DOPPIAGGIO 2019

21 novembre 2019

Onorati che il film UNA VITA VIOLENTA di Thierry de Peretti distribuito da Kitchenfilm è stata inserito dal Comitato Direttivo fra le nomination al Gran Premio Internazionale del Doppiaggio 2019 – XI Edizione nella categoria EDIZIONI D’AUTORE.

A presenziare la serata di premiazione giovedì 21 Novembre presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma sarà presente: 

Emanuela Piovano distributrice per Kitchenfilm per l’edizione italiana Synchronia con la direzione del doppiaggio di Marco Casanova.

LA BELLA E LE BESTIE | CINEMA DEL CARBONE| MANTOVA

25 novembre 2019

Un grande onore il ritorno della proiezione del film La bella e le bestie a Mantova per il Circolo cinematografico Il cinema del carbone

La Bella e le Bestie era stato il film  d’apertura in lingua originale della  XVII Edizione della FICE -INCONTRI DEL CINEMA D’ESSAI 2017. Presentato da Domenico Dinoia, presidente della FICE, da Mario Mazzetti, segretario nazionale e responsabile dell’ufficio cinema AGIS e da Emanuela Piovano distributrice del film in Italia con la Kitchenfilm.

Il film è stato poi selezionato nella shortlist della 23° Les Prix Lumières 2018  e candidato all’Oscar 2019 come miglior film straniero.

Da non perdere la proiezione lunedì 25 novembre 2019 ore 18:30.

 

LA BELLA E LE BESTIE | ROMA BIBLIOTECA VACCHERIA NARDI |BESANA BRIANZA CINEMA EDELWEISS

 

22 novembre 2019

Il bellissimo film La Bella e le Bestie di Kaouther Ben Hania colpisce nel cuore.

Le proiezioni del 22 novembre:

  • Biblioteca Vaccheria Nardi di  Roma via Grotta di Gregna in orario 18:00 e 20:00  nell’ambito di un  focus sull’Africa “Avanguardie Migranti” realizzata dall’ Associazione Trousse di Giorgio Granito in collaborazione con la giornalista Veronique Viriglio.
  • Cinema Edelweis di Besana Brianza

 

 

“L’Age d’Or des ciné-clubs” | Cinéma Agnès Varda | La Tranche-Sur-Mer

20 novembre 2019

L’Age d’Or des ciné- clubs” film di Emanuela Piovano liberamente ispirato al libro di Francesca Romana Massaro e Silvana Silvestri ” L’età d’oro – il caso Véronique” EMMEBI EDIZIONI Firenze 2012 produzione italo – francese KITCHENFILM – TESTUKINE  distribuito in Francia da JOUR2FETE.

Nella foto gli attori protagonisti LAURA MORANTE e  DIL GABRIELE DELL’AIERA.   

Mercoledi 20 novembre al Cinéma Agnès Varda ore 14:00 La Tranche-sur-Mer.

 

 

UNA VITA VIOLENTA| CINEMA MORETTO| BRESCIA

22 ottobre 2019
” Affresco politico e insieme tragedia intima, il ritratto della gioventù corsa che alla fine degli anni ’90  s’invaghì dell’indipendenza”
 Mymovies_ Marzia Gandolfi  del 13 maggio 2019
Martedì 22 ottobre Una vita violenta il film di Thierry de Peretti non sarà più al Cinema Sociale ma al cinema MORETTO di  Brescia.

“FREE TO RUN” |”DOC IN TOUR A SAN GIORGIO ” SAN GIORGIO DI PIANO (BO)

21 ottobre 2019Nell’ambito della rassegna “DOC IN TOUR A SAN GIORGIO” organizzata dal comune San Giorgio di Piano (BO) la proiezione del film “FREE TO RUN” lunedì 21 ottobre 2019 alle ore 21:00 presso la Biblioteca Comunale di San Giorgio di Piano Piazza Indipendenza, 1.

FREE TO RUN” di Pierre Morath mostra come la maratona sia stata una vera e propria conquista di costume e simbolo di  libertà.

“Correre è un diritto di tutti: oggi sembra normale, ma non è sempre stato così.

Solo 50 anni fa era raro vedere gente correre per le strade: alle donne era vietato e gli uomini erano visti come eccentrici, se non “sovversivi”.

A sdoganare la corsa in rosa ci ha pensato Kathrine Switzer, prima donna a partecipare alla maratona di Boston nel ’67. Non senza ostacoli: si iscrive con un nome da uomo per passare inosservata ma lungo il percorso viene notata dal direttore di gara che cerca di fermarla. Inutilmente: taglia il traguardo e cambia la storia diventando il simbolo femminile per i pari diritti nello sport.”

La stampa (M.CAS.) del 14 maggio 2017