FÉLICITÉ | CINEMA AURORA SAVIGLIANO (CN)| OSPITE EMANUELA PIOVANO |PROGETTO MOVIE TELLERS

Spazio Casa Piemonte – Torino


Per il PROGETTO MOVIE TELERS – OTTOBRE 2018

Lunedì 15  ottobre ore 21.15

Cinema Aurora di SAVIGLIANO in provincia di Cuneo

Sarà ospite Emanuela Piovano, regista e distributrice per l’Italia del film “FÉLICITÉ” con la Kitchenfilm.

Le proiezioni  di FÉLICITÉ continuano nel territorio piemontese nei giorni:

>VALENZA (AL) – Cineteatro Sociale >mercoledì 17, ore 21.15

>BARGE  (CN)– Cinema Comunale >  lunedì 22, ore 21.15

>ALESSANDRIA – Cinema Kristalli  >giovedì 25, ore 21.15

>CUNEO – Cinema Monviso  >martedì 30, ore 18.00

 

Carlo Griseri che ha intervistato il regista Alain Gomis  ospite al cinema Verdi di Candelo giovedì 11 con il suo film FÉICITÉ  il racconta su facebook: “Il suo film è una meraviglia, lui un regista eccezionale”

 

L’ARTE DELLA FUGA| “AMICI DEL CINEMA -PURA QUALITÀ”| LIVORNO

10 ottobre 2018

La rassegna “Amici del Cinema – Pura Qualità”  ospita la sofisticata commedia francese distribuita per l’Italia da kitchenfilm

“L’arte della fuga”

 ore 21,30  Mercoledi 10 ottobre 2018 al cinema 4 Mori di Livorno 

“IRONIA CINICA E DIALOGHI BRILLANTI PER UNA COMMEDIA DOLCEAMARA CHE ELEGGE LA FUGA AD ARTE DI VIVERE.  – Tratto dall’omonimo romanzo del 1992 dello scrittore americano Stephen McCauley, L’arte della fuga è il secondo lungometraggio di Brice Cauvin che continua a interessarsi alla vita sentimentale di coppie divise tra la stabilità di una relazione consolidata e la ricerca di nuove sensazioni.” (Francesca Ferri – mymovies)

 

“AFFASCINANTE” L’AGE D’OR DES CINE-CLUBS L’AFFAIRE ANNABELLA MISCUGLIO

Condividiamo con piacere la bellissima critica al film

L’età d’oro  con Jour2fête in Francia con il titolo

“L’AGE D’OR DES CINE-CLUBS L’AFFAIRE ANNABELLA MISCUGLIO

https://www.unificationfrance.com/article53518.html?lang=fr

Di seguito la traduzione:

“L’età d’oro dei cinéclub è un momento speciale, con un’atmosfera davvero speciale. Una forma di libertà la cui memoria segna ancora gli spiriti. Questo film spingerà alcuni spettatori (almeno i più anziani, che hanno conosciuto questo tempo benedetto) ad una dolce nostalgia, prendendo in prestito una luce e un’atmosfera, qui perfettamente trasmessa.

Sono sensibile a questa forma di nostalgia, che prende il suo posto interamente nel presente. Questo paradosso che pone la memoria nel cuore di “oggi” e mostra anche l’impatto del passato sul presente, senza mai annoiare …

Seguiamo con piacere, anche se non è così facile per lui, le peregrinazioni di un giovane in preda al ricordo della madre defunta. Che viene a prendere in carico la sua eredità, un cinema all’aperto, di grande bellezza.

Le immagini sono superbe. Il luogo magnifico nella sua semplicità.

In contrasto con la complessità del soggetto, che porta il nostro sfortunato figlio a un dialogo strano e soprannaturale con sua madre, tornata da un aldilà dove sembra aver sempre vissuto.

Libera e anticonvenzionale, questa artista viveva in un vortice di emozioni, passione per la settima arte, di un amore condiviso con gli uomini della sua vita, compagni e figli. Un passato che pesa sul giovane nel momento in cui deve prendere una decisione importante rispetto all’eredità pesante di ricordi e risentimento.

La tecnica cinematografica è qui allo stesso tempo uno strumento e un personaggio.

I flashback si fondono armoniosamente con la trama principale.

Si apprezza la particolare “grana” dell’immagine, testimonianza di un passato non così lontano.

Gli attori ci danno a loro volta scene  teatrali e momenti intimi, recitati con molta naturalezza.

Il tutto invita a sognare e a riflettere sulla difficile questione dell’eredità … tanto temporale che spirituale.

Cosa ci lasciano i nostri genitori? A parte i beni materiali che devono essere gestiti … Cosa rimane del nostro rapporto con il nostro genitore? Quando non abbiamo avuto il tempo di “sistemare tutto” con lui, prima che se ne andasse?

Tante domande che “passano molto bene” in questa storia costruita con l’intelligenza del cuore e la delicatezza di una messinscena che mette in risalto i sentimenti dei due protagonisti. Senza dimenticare di dare tutto lo spazio agli altri.

Un film piacevole, che tratta di un soggetto non così facile … con eleganza. Affascinante.”

FÉLICITÉ | CINEMA SALA PASTRONE – ASTI

09 ottobre 2018

Félicité al cinema Sala Pastrone di Asti

Martedì  9 ottobre ore 21:15

Félicité di Alain Gomis,  il film vincitore della 67a edizione della Berlinale  ORSO D’ARGENTO 2017 Gran Premio della Giuria, vincitore di ben 6 premi agli AMAA 2017,  tra i 9 titoli per la nomination a Miglior Film Straniero per 90a edizione agli OSCAR 2018. Distribuito in Italia da Kitchenfilm partecipa alla grande rassegna regionale Movie Tellers – Narrazioni Cinematografiche.

Félicité è una cantante congolese che viene sconvolta dall’incidente del figlio. Riuscirà a superare il proprio smarrimento e a ritrovare sé stessa grazie all’amore.

Véro Tshanda Beya protagonista di FÉLICITÉ

 

L’ETÀ D’ORO|PROTAGONISTE LE SEGGIOLE DELL’ AIRICICLOTTERI

17 settembre 2018

Calorosa accoglienza del director’s cut del film L’età d’oro all‘Arena Airiciclotteri di Bari diretta da Nico Cirasola alla presenza di Emanuela Piovano e Rossella Chiovetta.

Rossella ha raccontato la bella esperineza del cast e del ruolo eccezionale: LE SEGGIOLE dei Ariciclotetri protagoniste del film che poi è stato girato nell’arena di Monopoli.

Presenti la sorella di Annabella, Piera Miscuglio, Renato Minichelli che ha effettuato la presa diretta e l’attrice Donatella Salviola.
Alcuni professori presenti alla proiezione lo vorranno per le scuole.
Emanuela ha fatto vedere i bozzetti preparatori del film tratti proprio dai primi sopralluoghi effettuati all’arena di Nico.
Si torna sempre sul luogo del delitto!

L’ETA’ D’ORO | ITALIA – L’ÂGE D’OR DES CINÉ -CLUBS|FRANCIA

11 settembre 2018

Dopo l’anteprima al cinema di Parigi il 7 agosto al cinema Saint-André des Arts nel magnifico quartiere latino, il film sta attraversando molte città francesi: Grenoble, Lyon, Clermont, Cavillon Cedex, Carpentras, Brest Bretagn, Nice, Carantec…

Ecco le prossime proiezioni di L’ETÀ D’ORO di Emanuela Piovano, in Francia con il titolo

L’age d’or des ciné-clubs L’affaire Annabella Miscuglio.

 12 SETTEMBRE 

CINEMA LUXSOR – Oloron-Sainte-Marie – ore 18:30

LES LUMIÈRES – Vitrolles – ore 21:00

DAL 13 AL 18 SETTEMBRE

CINÉ M  – Mourenx 

 23 SETTEMBRE  2018

SALE JULETTE GRECO- MEDIATHÈQUE – Carros-ore 17:30

26 SETTEMBRE  2018 

CINEMA LEPETIT CASINO – Saint-Aignan ore 21:00

 

L’ARTE DELLA FUGA | NATHALIE PEIGNEY PRESENTA IL FILM A CAPALBIO MOVIE CINEMA E ALTRO

24 agosto 2018

La piazzetta piena per la proiezione del film L’ARTE DELLA FUGA.

Ecco il messaggio del regista Brice Cauvin letto dalla scrittrice Nathalie Peigney nella manifestazione di “Capalbio Movie Cinema e Altro

“Cari amici!

Sono molto contento di avere la mia « L’arte della fuga » al Festival di Capalbio. Sono spiacente di non potere essere con voi, specialmente dopo l’accoglienza meravigliosa che ho ricevuto dalla stampa italiana. 

Voglio ringraziare la distributrice Emanuela Piovano – Kitchenfilm, il mio angelo, la cara, Donatella Pascucci e anche l’Italia che mi dà sempre tanta gioia e che io amo tanto. 

E’ un onore avere questa presentazione questa sera. 

Grazie alla Direttrice Artistica Lidia Tarantini che ha scelto il mio film!

Buonasera a tutti!

Viva il festival di Capalbio! 

Viva il cinema!”