LA BELLA E LE BESTIE | CINEMA DEL CARBONE| MANTOVA

25 novembre 2019

Un grande onore il ritorno della proiezione del film La bella e le bestie a Mantova per il Circolo cinematografico Il cinema del carbone

La Bella e le Bestie era stato il film  d’apertura in lingua originale della  XVII Edizione della FICE -INCONTRI DEL CINEMA D’ESSAI 2017. Presentato da Domenico Dinoia, presidente della FICE, da Mario Mazzetti, segretario nazionale e responsabile dell’ufficio cinema AGIS e da Emanuela Piovano distributrice del film in Italia con la Kitchenfilm.

Il film è stato poi selezionato nella shortlist della 23° Les Prix Lumières 2018  e candidato all’Oscar 2019 come miglior film straniero.

Da non perdere la proiezione lunedì 25 novembre 2019 ore 18:30.

 

“L’Age d’Or des ciné-clubs” | Cinéma Agnès Varda | La Tranche-Sur-Mer

20 novembre 2019

L’Age d’Or des ciné- clubs” film di Emanuela Piovano liberamente ispirato al libro di Francesca Romana Massaro e Silvana Silvestri ” L’età d’oro – il caso Véronique” EMMEBI EDIZIONI Firenze 2012 produzione italo – francese KITCHENFILM – TESTUKINE  distribuito in Francia da JOUR2FETE.

Nella foto gli attori protagonisti LAURA MORANTE e  DIL GABRIELE DELL’AIERA.   

Mercoledi 20 novembre al Cinéma Agnès Varda ore 14:00 La Tranche-sur-Mer.

 

 

NESSUN UOMO È UN’ISOLA | ARVAIA ESTATE 2019 | BOLOGNA

3 luglio 2019

La rassegna “ARVAIA ESTATE 2019” Cultura, Comunità, Cibo e Salute promossa dalla cooperativa agricola Arvaia di Bologna prevede la proiezione di film con incontri e musica preceduti da aperitivo di stagione presso il campo di via Olmetola 16 di Bologna tutti i mercoledì dal 5 giugno al 17 luglio.

Mercoledì 3 luglio la proiezione “Nessun uomo è un’isola”, film di Dominique Marchais distribuito per l’Italia da Kitchenfilm verrà presentato da Simone Li Calzi del consorzio Le Galline Felici.

 

 

 

LA BELLA E LE BESTIE|CINEMA D’AUTRICE

27 giugno 2019

La Rassegna “Cinema d’Autrice” è stata ideata per poter far conoscere le opere delle registe al grande pubblico. Nasce da un movimento di cittadini nati nel terzo municipio che si chiama Grande come una città, del  gruppo Terzo in Genere e con la presenza di un gruppo di studenti di vari istituti, chiamato Licei in Genere, che sentono la necessità di un confronto con le tematiche sulla sessualità e sulla diversità.

Elena Tenga, organizzatrice della rassegna di Cinema d’Autrice ha scelto per giovedì 27 giugno alle ore 21:00 nella Sala Agnini di Roma di proiettare il film “La bella e le bestie” della regista Kaouther Ben Hania, distribuito per l’Italia da Kitchenfilm.

La proiezione è preceduta da un aperitivo in terrazza a partire dalle ore 20:00.

Ingresso tessera €.3 + contributo- per info e prenotazioni Elena 327 9886224

 

“TRE IN TRENO PER L’EUROPA (E UN POLLO)” DI EMANUELA PIOVANO| PROIEZIONE AL CONGRESSO INTERNAZIONALE | THE AMERICAN UNIVERSTY OF ROME

14 giugno 2019

Importante evento al congresso internazionale del Journal of Italian Cinema and Media Studies | Intersezioni globali e interconnessioni artistiche: Cinema e Media italiani nello spazio e nel tempo | 14-15 giugno 2019 | The American University of Rome |

La seconda edizione del convegno del Journal of Italian Cinema and Media Studies, mira a rispondere agli emergenti approcci critici interdisciplinari al Cinema e ai Media italiani all’interno di contesti internazionali. Ciò significa entrare in contatto con le discipline, trovare nuove strade per interpretare l’intersezionalità artistica e la transmedialità nelle produzioni globali, rivolgere lo sguardo al di fuori del canone istituzionale degli studi accademici, e dare forma a nuovi paradigmi per gli studi su Cinema e Media.

La conferenza vuole aprire un dialogo con gli studiosi di nicchie particolari e fornire una piattaforma per il loro lavoro. Il Cinema e i Media italiani guardano alle produzioni di altri paesi per trarne ispirazione e viceversa. L’attrattiva delle leggende del Cinema italiano e l’interesse per la riscoperta della loro genealogia creano ponti tra linguaggi artistici globali, nello sforzo di preservare armonie e sciogliere tensioni. Nell’allontanarsi da percorsi già molto battuti, il JICMS e la conferenza mirano anche a portare gli studi su Cinema e Media italiani fuori dal loro spazio canonico, a stringere legami con varie comunità accademiche, a costruire nuove strutture concettuali e a promuovere ricerche oltre le basi occidentali ed eurocentriche, al fine di incoraggiare un corpus di studi più globalmente orientato e rappresentativo.

All’interno del convegno verrà proiettato gratuitamente il corto 

“TRE IN TRENO PER L’EUROPA (E UN POLLO)” di Emanuela Piovano che interverrà.

Panel 18: Women in cinema and media – Venerdì 14 Giugno alle ore 17,00 presso AURIANA AUDITORIUM in via Pietro Roselli 16 

Chair: Giovanna Summerfield (Auburn University, United States)

1. Emanuela Piovano (Kitchenfilm, Roma, Italia)

Del rammendo e altre visioni. Il mio percorso di cine-autora

“Mi sono formata in Storia e Critica del cinema, pertanto faccio parte della prima generazione ad aver approcciato il cinema non sul set, ma sui banchi di scuola e imparare un mestiere dai libri ha i suoi pro e i contro. Ho fatto la gavetta, in un’ Italia segnata dagli anni di piombo e in una città che ne era stato l’epicentro: la Torino degli anni Ottanta. In questo periodo di apprendistato il filone “femminista” ha preso il sopravvento. Come assistente e autore testi di Gabriella Rosaleva arrivai a teorizzare che la mia missione sarebbe stata quella di “liberare la prima donna”, come evidenziai in un saggino per l’allora rivista di tendenza Fluttuaria diretta da Lea Melandri. Risale a questo periodo la fondazione di Camera Woman con altre compagne. Culmine di questo periodo la fondazione di KITCHENFILM. Questo filone serve per collegare tra loro i miei sei film, dedicati a sei donne da liberare: Laura Betti, Iolanda Insana, Anna Rita Sidoti, Simone Weil, Sonia Bergamasco e Laura Morante. Nel mio intervento parlerò anche dei miei maestri, importanti per gli sviluppi futuri della nostra arte-mestiere: Gianni Vattimo, Gianni Rondolino, Paolo Gobetti, Adriano Aprà e Morando Morandini. Seguendo la loro lezione sono diventata una “ricamatrice operaia”, o, meglio, una “rammendatrice”. Spiegherò perché trovo questa figura molto pregnante per il mio fare cinema. Inoltre, con la Kitchenfilm ho aperto dal 2006 il filone della distribuzione, ennesima sfida al mercato agonizzante con piccoli gioielli pluripremiati. L’ho fatto perché riconoscendomi principalmente in chi produce testi, non potevo fare a meno di impegnarmi a favorirne il contesto, pena la dispersione o ineleggibilità! “

Programma del convegno

https://www.wellesley.edu/sites/default/files/assets/departments/italian/files/jicms_2019_program_final.pdf

Abstracts & Note biografiche

https://www.wellesley.edu/sites/default/files/assets/departments/italian/files/jicms_conference_2019_abstracts_bionotes_final.pdf

Iscrizione al convegno: Euro 65 per un giorno; Euro 130 per due giorni. Per informazioni sull’iscrizione contattare Luzon Marita at: m.luzon@aur.edu

Link for ONLINE PAYMENT: https://www.aur.it/Payments/

NESSUN UOMO È UN ‘ISOLA |MODICA| GIORNATA MONDIALE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

 

 

11 maggio 2019

Finalmente “Nessun uomo è un’isola” sbarca in Sicilia!  L’esperienza siciliana delle Galline Felici presa ad esempio nel film di Dominique Marchais.

“Nessun uomo è un’isola” sara proiettato sabato 11 maggio nel cortile Quetzal di Modica dalla Coop QUETZAL in occasione della GIORNATA MONDIALE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE.

Presente Vincenzo Vacante, Presidente del Consorzio “Le Galline Felici”.

 

TITOLO DEL FILM “NESSUN UOMO È UN ISOLA”

Il titolo del film viene da un poema di John Donne dell’inizio del XVII secolo John Donne traccia un parallelo tra lo spazio geografico, il continente e il genere umano. Questa analogia è la stessa proposta dal film, che pone sullo stesso piano la questione spaziale, quella del paesaggio e, volendo, la politica della cooperazione, della solidarietà e del cambiamento. Indaga il possibile emergere di una popolazione europea, persone che lavorano sugli stessi problemi, scoprono le stesse attitudini e che hanno un orizzonte comune.

Follow us on

Facebook.com/Kitchenfilm