NESSUN UOMO È UN ISOLA | I GIORNI DI OROSIA | BOLLENGO (TO)

 

 

17 marzo 2019

La Kitchenfilm ha presentato a Bollengo il 17 marzo alle ore 10:00 presso la sala Nuova Torre per la 3^ edizione I giorni di Orosia, il film di Dominique Marchais  “NESSUN UOMO È UN ISOLA”  Un viaggio nell’Europa delle utopie realizzate.

Molti piccoli progetti stanno nascendo in Europa per il bene comune. Un mondo diverso è possibile?

Il pubblico presente ha molto apprezzato il documentario applaudendo anche durante la proiezione,  alle parole di Roberto Li Calzi.

“Anche perché sicuramente tenersi la casa tutta bella pulita quando fuori ci sono i bombardamenti sicuramente nun sevvi a nenti (non serve a niente) di più. Uno apre a finestra e u pruvulazzo t’addubba (la polvere ti soffoca)” 

Dopo la proiezione Emanuela Piovano ha presentato al pubblico il regista Dominique Marchais arrivato da Parigi e Roberto Li Calzi, protagonista nel film, fondatore del Consorzio “Le Galline Felici” arrivato da Catania  in occasione dell’evento. Il direttore della Confagricoltura, Ercole Zuccaro ha moderato il dibattito.

 

 

“NESSUN UOMO È UN’ISOLA” SERATA EVENTO NUOVO CINEMA AQUILA

 

13 Marzo 2019


SERATA EVENTO |NESSUN UOMO È UN’ISOLA” DI DOMINIQUE MARCHAIS | UN VIAGGIO NELLE UTOPIE REALIZZATE |

Roma| Mercoledì 13 Marzo alle 21:30 al Nuovo Cinema Aquila (in Via l’Aquila, 66) verrà proiettato il documentario

“NESSUN UOMO È UN’ISOLA”

di Dominique Marchais, documentarista, già critico cinematografico del magazine francese Les Inrockuptibles.

Alla proiezione parteciperanno i rappresentanti della cooperativa agricola “Le Galline Felici” che per l’occasione omaggeranno tutti gli spettatori con i loro prodotti biologici.

NESSUN UOMO È UN’ISOLA è un viaggio in Europa, dal Mediterraneo alle Alpi, alla scoperta di uomini e donne che lavorano insieme per far vivere localmente lo spirito della democrazia e per creare il paesaggio del buon
governo. Dagli agricoltori della Cooperativa Galline Felici in Sicilia agli architetti, artigiani e funzionari delle Alpi svizzere e del Vorarlberg in Austria, tutti fanno politica a partire dal loro lavoro e pensano a se stessi come a un destino comune. Perché come afferma Roberto Li Calzi, agricoltore co-fondatore de “Le Galline Felici” «La vita è più facile se non ci consideriamo individui isolati».