Chi è Rahima? Dove puoi trovarla? È qui ! Kitchenfilm ON DEMAND CINEMA @ CASA

Marija Pikic

BUON ANNO SARAJEVO 

Vuoi conoscerla in versione originale bosniaca?

DJECA – CHILDREN OF SARAJEVO

Chi ci ha fatto conoscere Rahima in Italia?

Un estratto dall’intervista di Federico Raponi del 28 marzo 2020 a Emanuela Piovano di Kitchenfilm

Ecco perché la Giuria Giovani del Festival di Pesaro ha premiato questo film!

IL FILM IN STREAMING VERSIONE DOPPIATA E VERSIONE ORIGINALE BOSNIACA SOTTOTITOLATA IN ITALIANO DISPONIBILE FINO AL 15 GIUGNO 

ON DEMAND |BUON ANNO SARAJEVO | LA COMPLESSA REALTÀ DEL DOPOGUERRA

BUON ANNO SARAJEVO un film di AIDA BEGIĆ

In un tempo sospeso tra la dolorosa memoria del passato e un futuro che non riesce a realizzarsi, Rahima e Nedim vivono la loro vita a Sarajevo, dove la guerra li ha lasciati orfani. Un giorno il ragazzo, durante una rissa con i compagni, distrugge il cellulare del figlio di un potente del luogo innescando una catena di eventi che sveleranno scenari inaspettati.

“È un film post-traumatico. Riesce a raccontare senza traccia di patetismo delle conseguenze devastanti della guerra in Bosnia, e allo stesso tempo di ogni conflitto bellico”. Motivazione del Premio della Giuria Festival di Pesaro

Vincitore di numerosi premi tra cui il “Menzione Speciale della Giuria al festival di Cannes e il “Premio Cinema e diritti umani” di Amnesty International, il film è stato candidato all’Oscar per la Bosnia Erzegovina come Miglior Film straniero 2013.

KITCHEN FREE | TESORI ONLINE

In attesa di pubblicare l’elenco completo di tutti quanti i siti che ci hanno condiviso, volentieri divulghiamo questa bella pagina di cronaca che ci vede tra i protagonisti di questo difficile momento di passaggio. 

“Gli amanti della settima arte – dice Caterina Taricano – potranno scegliere  fra cinque titoli premiati in festival internazionali con l’idea di andare oltre l’intrattenimento, per proporre storie vere”. 

In catalogo “Félicité” di Alain Gomis storia di una donna di Kinshasa che lotta per salvare il figlio “Liberi di correre” di Pierre Morath (l’emancipazione della donna con lo sport), “Corniche Kennedy” di Dominique Cabrera (avventure estive di ragazzi nei pressi di Marsiglia), “Le rose blu” di Piovano, Guasco, Pellerano (risultato di un laboratorio di alfabetizzazione in carcere, “Buon anno Sarajevo” di Aida Becic  (due fratelli nel dopoguerra a Sarajevo).

 Maria Lombardo – La Sicilia del 30 marzo 2020

“BUON ANNO SARAJEVO” KITCHEN FREE |STREAMING GRATUITO

3 aprile 2020

Il momento che stiamo vivendo è stato più volte paragonato a una guerra, a una guerra particolarmente difficile, perché il nemico è invisibile, e perché ci allontana dalle persone a cui vogliamo bene, ma come ci mostra Aida Begic nel suo “Buon anno Sarajevo”

“La resistenza non si fa solo con le armi. La resistenza si trova anche nella forza del popolo, nella capacità di mantenere uno stile di vita normale in tempi anormali”.

Ed è questo uno dei tanti motivi per fare una scelta diversa, per guardare questo film e gli altri titoli che la Kitchenfilm ha messo a disposizione per affrontare più serenamente questo periodo così complesso. 

Kitchen Free | 5 ricette di cine-resistenza   | streaming gratuito

www.kitchenfilmshop.it

In “Buon anno Sarajevo” i ricordi hanno sostituito i sogni: “Mi sono chiesta se il tempo che abbiamo vissuto sotto la guerra non fosse il solo tempo in cui abbiamo veramente vissuto…

AIDA BEGIĆ

FRANCESCO MARTINOTTI CONSIGLIA LE 5 CINE RICETTE DELLA KITCHENFILM

2 aprile 2020

STREAMING GRATUITO www.kitchenfilmshop.it

FRANCESCO MARTINOTTI “L’INIZIATIVA DELLA KITCHENFILM È ECOLOGIA DEL VIVERE” 

Francesco MARTINOTTI , Presidente dell’ANAC e regista pensatore, in questo video messaggio consiglia la visione delle 5 cine-ricette della Kitchen, e ci spiega perché, sottolineando come il cinema possa e debba servire a a vivere meglio….

Gli ingredienti sono : 1 kg di coraggio, 2hg di passione, un fondo di speranza, 6 hg di curiosità, libertà e amore q.b. il tutto condito da un pizzico di pazienza. Tempo di degustazione: a piacere.

 

 

Quote

KITCHEN FREE | 5 RICETTE DI CINE-RESISTENZA

La Kitchenfilm #restaacasa e ha deciso di rendere gratuito lo streaming di alcuni suoi film.

Le porte della nostra cucina sono aperte e siete tutti invitati nella nostra casa virtuale ad assaggiare cinema d’autore, documentari e film d’epoca.

seguiteci su http://www.kitchenfilmshop.it

LA CULTURA NON SI FERMA,

LA CULTURA È RESISTENZA!

“Per affrontare il periodo duro e complesso che stiamo vivendo, dovuto all’attuale emergenza sanitaria che ha stravolto le nostre abitudini e portato anche alla chiusura delle sale cinematografiche, la Kitchen Film apre parte della sua library online; perché la cultura non si ferma, anzi diventa il principale strumento di resistenza. Gli amanti della settima arte avranno così la possibilità di scegliere di vedere film di qualità ma senza dover uscire di casa, comodamente seduti sul proprio divano.

La proposta online della Kitchen Film – cinque titoli apprezzati e premiati in diversi festival internazionali – apre infatti una finestra su un cinema che sa andare oltre l’intrattenimento, per proporre storie vere, a volte drammatiche, che raccontano il mondo che viviamo e che cercano le emozioni in uno storytelling nuovo e originale. Il punto di vista è quasi sempre quello delle donne e i film ne condividono comunque spesso lo sguardo.

L’ambientazione è soprattutto europea e l’ambizione è uscire dai confini ristretti, dagli schemi precostituiti per fare emergere la vita nel cinema, proprio come diceva Chantal Akerman. Uno sguardo nuovo e insolito, un cinema che sa raccontare con passione e con rispetto.
Tutto questo è Kitchen Free: perché il cinema è nutrimento dello spirito.”

I consigli della Cheffe CATERINA TARICANO

 

 

 

BERGAMO – “BUON ANNO SARAJEVO” | BFM BERGAMO FILM FESTIVAL| 33° EDIZIONE

 

FLANI BAS png

logo BFM

A Bergamo Film Meeting  la proiezione di un film speciale  “Buon Anno Sarajevo” presentato a Cannes nella sezione Un Certain Regard, candidato all’Oscar come Mglior Film Straniero, Primo Premio al Film Festival Pesaro e ora al Bergamo Film Meeting 2015.

La regista Aida Begić sarà ospite il 10 Marzo alle ore 19,30 in piazza della Libertà nella sezione “Europa femminile, singolare” costola della rassegna bergamasca giunta alla sua seconda edizione.

In Buon Anno Sarajevo Aida Begić in modo magistrale attraverso suoni, rumori, senzazioni  ha fatto  sentire come la paura può rimanere dentro l’anima,  anche dopo, quando la guerra non c’è più.

Il film  è disponibile in forma digitale dal sito della Kitchenfilm in edizione italiana doppiata

http://www.kitchenfilmshop.it

ROMA – “BUON ANNO SARAJEVO” | RECENSIONE DI BORIS SOLLAZZO

Radio Rock logo

Boris Sollazzo su  Radio Rock  “Buon Anno Sarajevo  è un film pazzesco da vedere! “.

E’ il secondo lungometraggio della regista bosniaca Aida Begić, vincitore all’ultima Mostra internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro e segnalato con una menzione speciale nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes 2012. boris sollazzo

ROMA – “BUON ANNO SARAJEVO” | PROIEZIONE TRAILER DEL FILM

immagine mister miliardo

A Roma presso la libreria Le Storie proiezione trailer del film Buon Anno Sarjevo della regista bosniaca Aida Begic in occasione della presentazione del libro “Mister sei miliardi –

I giovani, la scuola, il lavoro, la salute, il futuro della Bosnia Erzegovina” di Luca Leone.

Interviene con l’autore Riccardo Noury, Amnesty international Italia

This slideshow requires JavaScript.

FIRENZE – “BUON ANNO SARAJEVO” | FOR LOVE OR MONEY

POSTER BUON ANNO SARAJEVO HR

love or money

Nella rassegna For Love or Money organizzata da Maria Teresa D’Arcangelo e Paola Paoli nella 34° Edizione del Festival di Cinema e Donne propone registe da diversi paesi.

Premio speciale Sigillo della Pace 2012 viene assegnato al Film Buon Anno Sarajevo (Djeca) della regista bosniaca Aida Begic.

Il film rivelazione di Cannes 2012 e già premiatissimo in tutto il mondo.

Il premio verrà consegnato presso il Palazzo Vecchio al Miglior Film, a firma femminile, capace di comunicare al grande pubblico cosa significhi la guerra, specie per le donne e i bambini, come il film possa diventare uno straordinario strumento di conoscenza e dialogo tra popoli.

This slideshow requires JavaScript.